Dispositivi e metodi per la diagnosi precoce delle malattie della cornea

Nuove soluzioni per la cura del cheratocono

Lo staff di Vision Engineering Italy è attivamente impegnato allo sviluppo di nuove metodiche e strumentazione per migliorare l’efficacia del trattamento di cross-linking corneale per la cura del cheratocono.

nuovo cross linking corneale

Cross linking corneale tradizionale

Da circa dieci anni, il cheratocono progressivo può essere trattato efficacemente mediante il cross linking corneale. Il trattamento di cross linking induce un irrigidimento della cornea, indebolita dalla malattia stessa, mediante un processo chimico denominato foto-polimerizzazione. Il trattamento tradizionale di cross linking consiste nell’instillare gocce di riboflavina (vit. B2) sullo stroma corneale, dopo aver disepitelizzato un’area centrale della cornea, per circa 30 minuti e quindi irradiare il tessuto corneale con una lampada Ultravioletta (UV-A) per 30 minuti.

Nonostante il trattamento sia efficace in più della metà dei casi trattati, tuttavia non è scevro da complicanze, seppur rare, che possono alterare l’integrità del tessuto corneale.

Cross linking corneale transepiteliale

La ricerca sta mirando a sviluppare nuove procedure di cross linking sempre più efficaci e sicure rispetto al trattamento tradizionale. Da alcuni anni, il cross linking corneale può essere eseguito senza rimuovere l’epitelio corneale, eliminando così la quasi totalità delle complicanze associate all’intervento. I risultati delle prime procedure transepiteliali (così dette perché non si rimuove l’epitelio) sono stati tuttavia controversi. Da un anno circa è possibile eseguire il cross linking corneale con una tecnica, denominata cross linking con iontoforesi, che si sta rivelando sia parimenti efficace che più sicura della procedura tradizionale.

Il nostro progetto

Lo Staff di Vision Engineering Italy srl, ricco dell’esperienza sulla validazione del cross linking corneale con iontoforesi, è attualmente impegnato nello sviluppo di una innovativa lampada UV modulare per il trattamento di cross linking corneale ed il trattamento di foto-chemo-ossidazione delle cheratiti e delle ulcere resistenti alle terapie antibiotiche.