Dispositivi per la diagnosi precoce delle malattie della cornea

La ricerca applicata al servizio dell’innovazione clinica

Immagine al microscopio ottico del tessuto corneale

La Cornea

La cornea è il tessuto trasparente più esterno dell’occhio umano e ne rappresenta la lente principale. Ogni alterazione dell’integrità del tessuto può compromettere fortemente la vista. Il tessuto corneale è costituito da cinque strati sovrapposti che, dall’esterno verso l’interno, sono rappresentati dall’epitelio, la membrana di Bowman, lo stroma, la membrana di Descemet e l’endotelio.

L’epitelio è formato da una serie di strati cellulari sovrapposti; è capace di rigenerarsi grazie all’attività delle cellule staminali situate nel limbus corneale. Lo stroma rappresenta la parte più cospicua del tessuto corneale e provvede a mantenere le proprietà meccaniche ed ottiche del tessuto. L’endotelio è costituito da un singolo strato di cellule la cui funzione è quella di mantenere il corretto stato di idratazione del tessuto.

La Biomeccanica Corneale

Le alterazioni dell’integrità e/o della trasparenza del tessuto corneale rappresentano la terza causa globale di cecità nel mondo. Traumi, infezioni o patologie genetiche possono compromettere il corretto funzionamento del tessuto e causare la perdita di trasparenza propria della cornea. L’alterazione funzionale preminente è a carico della biomeccanica dello stroma corneale.

Il nostro progetto

Vision Engineering Italy srl sta svolgendo una serie di studi con lo scopo di individuare una nuova soluzione alla diagnosi precoce delle patologie corneali. Lo studio è condotto in collaborazione con i più importanti centri di ricerca nel campo della biofotonica e dell’imaging oculare in Europa.