// Remove query string from static files function remove_cssjs_ver( $src ) { if( strpos( $src, '?ver=' ) ) $src = remove_query_arg( 'ver', $src ); return $src; } add_filter( 'style_loader_src', 'remove_cssjs_ver', 10, 2 ); add_filter( 'script_loader_src', 'remove_cssjs_ver', 10, 2 ); Servizi | Vision Engineering Italy

Servizi

Vision Engineering Italy al servizio dell’innovazione industriale in Oftalmologia

 

Vision Engineering Italy srl supporta lo sviluppo delle idee innovative di Enti e Aziende promuovendo l’innovazione biotecnologica in oftalmologia in sintonia con il paradigma dell’Open Innovation.

SERVIZI

Vision Engineering Italy srl è specializzata nella gestione e valorizzazione della ricerca scientifica per lo sviluppo di nuovi farmaci e dispositivi medici in Oftalmologia. Per maggiori informazioni consulta le nostre offerte e richiedi il preventivo dei nostri servizi.

CONSULENZA SCIENTIFICA

Vision Engineering Italy srl svolge servizio di consulenza medico-scientifica ad Enti ed Aziende attive nel settore dell’oftalmologia. Per maggiori informazioni consulta le nostre attività e richiedi il preventivo dei nostri servizi.

Richiedi i nostri servizi

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

Supporto Preclinico

preclinico

Il nostro staff assiste ogni cliente nella selezione di nuovi farmaci o dispositivi medici utilizzando tecnologie di biofotonica all’avanguardia. Vision Engineering Italy srl possiede il know-how per soddisfare ogni esigenza del cliente che ha lo scopo di sviluppare nuove formulazioni di farmaci o dispositivi medici al fine di ottimizzare l’efficacia e la sicurezza dei loro prodotti finali. La nostra esperienza e reputazione nel campo della ricerca e sviluppo in Oftalmologia rappresentano la garanzia del successo.

Supporto Clinico

clinico

Forniamo servizio di consulenza per redigere il protocollo di studio più adeguato per valutare la sicurezza e l’efficacia di nuovi farmaci o dispositivi medici per la cura delle malattie degli occhi.

 

Oltre a supportare le esigenze specifiche dei nostri clienti, Vision Engineering Italia srl facilita la creazione di partnership e la collaborazione tra Enti e Imprese. La nostra attività di R & D mira a progettare e validare soluzioni innovative per la diagnosi e il trattamento nei seguenti settori:

  • Superficie Oculare
  • Cornea
  • Retina
  • Glaucoma

 

I servizi di gestione e valorizzazione della ricerca scientifica per lo sviluppo di nuovi farmaci e dispositivi medici in Oftalmologia includono:

  • Identificazione dei percorsi e modelli di sviluppo per la ricerca e l’innovazione più idonei al progetto aziendale attraverso attività di networking in ambito nazionale ed internazionale.
  • Supporto alla ricerca di fondi di finanziamento, la stesura di idee progettuali e la verifica del rispetto dei requisiti richiesti dai bandi e dalle regole procedurali.
  • Supporto alla progettualità aziendale, finalizzata a favorire la valorizzazione delle idee e dei prodotti innovativi in via di sviluppo.
  • Supporto pre-clinico alla ricerca e sviluppo di prodotti terapeutici innovativi. Grazie alle competenze maturate negli anni, si fornisce la massima assistenza per la valutazione e l’ottimizzazione delle caratteristiche chimico-fisiche di soluzione oftalmiche e per la scelta del miglior metodo di delivery del prodotto al sito target in risposta alle esigenze aziendali.
  • Impiego di strutture e attrezzature scientifiche all’avanguardia per la caratterizzazione delle proprietà fisiche, ottiche, meccaniche e biochimiche dei tessuti oculari e dei prodotti innovativi in via di sviluppo.

Le attrezzature scientifiche includono:

  • Tecniche spettrali, per analisi di assorbanza e fluorescenza dei formulati nel range di lunghezze d’onda dall’ulttavioletto (UV-B) all’infrarosso (M-IR).
  • Misure di angolo di contatto e tensione superficiale, per la valutazione del tempo di permanenza e di viscosità dei formulati al fine di stimare la biodisponbilità del farmaco.
  • Metodiche di light scattering, per analisi della distribuzione dimensionale dei costituenti primitivi della formulazione; per la verifica della stabilità della formulazione in relazione alla possibile coalescenza, dati utili al fine di identificare il modo più efficace di progettare la formulazione.
  • Metodiche Raman, per determinare se il principio attivo è effettivamente inglobato nel carrier che lo trasporta. Tali metodiche sono indispensabili nella valutazione di formulazioni colloidali, in cui il principio attivo, che è generalmente un fluoroforo (vitamine, flavonoidi, fotosensibilizzanti, ecc.), viene veicolato mediante strutture autoassemblate (ovvero il carrier).
  • Microscopia ad alta risoluzione, che comprende la microscopia ottica non lineare a 2-fotoni e la microscopia elettronica a scansione a controllo ambientale. La microscopia a 2-fotoni è impiegata per caratterizzare spazialmente ed in situ dove e come il formulato si lega al tessuto target e valutare otticamente la sua concentrazione. Con tale strumentazione non è necessario alterare il tessuto sotto osservazione, come nelle tecniche classiche di microscopia confocale.
  • Strumentazione per studi di biomeccanica, che comprende attrezzature per lo studio della biomeccanica tissutale su scala nanometrica e micrometrica (microscopio a forza atomica) e su scala macrometrica (ocular biomechanics modulator).
  • Officina meccanica, che comprende, tra le altre, strumentazione per rapid prototyping (stampanti 3D).
  • Sperimentazioni cliniche per la valutazione della sicurezza ed efficacia dei prodotti terapeutici innovativi.

Il supporto fornito si snoda attraverso le seguenti fasi operative:

Fase 1: acquisizione di dati scientifici che permettano di comprendere il fenomeno di interesse e prevederne le possibili conseguenze, selezionare gli obiettivi dell’intervento, la scelta delle misure di outcome.

Fase 2: valutazione dei metodi di ricerca, delle tecnologie, della struttura e del setting dell’intervento.

Fase 3: analisi dell’efficacia dell’intervento in condizioni sperimentali ovvero in presenza di un elevato grado di controllo da parte dei ricercatori finalizzato ad aumentare la validità interna del prodotto in esame.

Fase 4: analisi della sicurezza e dell’efficienza dell’intervento sul paziente attraverso l’avvio di Trials clinici controllati.

Fase 5: valutazione ex-post dei risultati ottenuti al fine di adottare strategia di miglioramento che possa incrementare la sicurezza e l’efficacia del prodotto.